Sicurezza nei cantieri: protocollo per Covid-19

Da parte del Governo sono stati emessi diversi documenti, in continuo aggiornamento, per regolare gli adempimenti per la ripresa in sicurezza delle attività lavorative. Ogni settore è stato oggetto di un allegato al DPCM del 26 aprile 2020, che ne delinea gli accorgimenti da mettere in pratica.

Dopo un attento studio della normativa, ci rendiamo disponibili presso imprese e professionisti per una consulenza inerente gli aspetti di sicurezza da rispettare. Riportiamo in un unico articolo, dopo la serie di post sulla nostra pagina Facebook, il dossier realizzato da Logical Soft che spiega in modo chiaro ed esaustivo come aggiornare i POS e PSC in previsione della riapertura a maggio dei cantieri edili. Noi ci siamo adoperati per aggiornarli per operare in sicurezza nei cantieri che stiamo seguendo.

A fine articolo è possibile scaricare i testi dei due allegati inerenti le indicazioni per le imprese ed il protocollo per i cantieri.

Sicurezza nei cantieri: il protocollo

1 – Informazione

protocollo informazione

Il datore di lavoro è chiamato ad informare tutti i lavoratori e chiunque entri nel cantiere sulle misure di contenimento del contagio attraverso appositi cartelli visibili che segnalino le corrette modalità di comportamento. A nessuno è consentito l’accesso al cantiere se la temperatura corporea misurata è superiore ai 37,5°; in queste condizioni le persone devono essere isolate e devono seguire le sue indicazioni del medico curante o dell’autorità sanitaria. Non è permesso l’ingresso o la permanenza in cantiere alle persone con sintomi di influenza o in quarantena.

2 – Accesso fornitori esterni

sicurezza nei cantieri covid fornitori

Per l’accesso di fornitori esterni al cantiere si devono prevedere procedure specifiche che limitino il contatto tra le persone.
Se possibile, gli autisti dei mezzi di trasporto devono rimanere a bordo dei propri mezzi e non è loro consentito accedere ai locali chiusi comuni del cantiere. Per le necessarie attività di carico e scarico, il trasportatore dovrà attenersi alla rigorosa distanza minima di un metro.

3 – Sanificazione cantiere

Il datore di lavoro ha il compito di assicurare la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica degli spogliatoi e delle aree comuni del cantiere, compresi i mezzi d’opera e quelli a noleggio. Per il personale è obbligatorio adottare tutte le precauzioni igieniche, in particolare il frequente e minuzioso lavaggio delle mani, anche durante l’esecuzione delle proprie mansioni in cantiere.

4 – Dispositivi protezione individuale

sicurezza nei cantieri covid dpi

Tutto il personale è obbligato a rispettare il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno 1 m. Qualora la lavorazione da eseguire in cantiere imponga una distanza interpersonale minore di un metro, è necessario l’uso delle mascherine e altri DPI (guanti, occhiali, ecc…).

Ecco alcune immagini esplicative sulle mascherine da usare:

5 – Gestione spazi comuni

protocollo sicurezza nei cantieri covid spazi comuni

L’accesso agli spazi comuni, comprese le mense e gli spogliatoi del cantiere deve avvenire in maniera contingentata, prevedendo la ventilazione continua dei locali, un tempo ridotto di sosta e il mantenimento della distanza di sicurezza di un metro tra le persone.

6 – Riorganizzazione cantiere

Sono favorite le intese con le rappresentanze sindacali aziendali, o territoriali di categoria, per una riorganizzazione del cantiere e del cronoprogramma delle lavorazioni, anche attraverso la turnazione dei lavoratori, con l’obiettivo di diminuire i contatti.

7 – Sorveglianza sanitaria

protocollo sicurezza nei cantieri covid sorveglianza sanitaria

La sorveglianza sanitaria periodica non va interrotta, perché rappresenta una ulteriore misura di prevenzione di carattere generale e perché può intercettare possibili casi sospetti del contagio. Inoltre l’informazione e la formazione che il medico competente può fornire ai lavoratori è fondamentale per evitare la diffusione del contagio.

8 – Esclusioni penali

Infine il protocollo individua nel dettaglio le ragioni di emergenza da Coronavirus al fine di escludere le penali per tutte le imprese che abbiano accumulato ritardi o inadempimenti rispetto ai termini contrattuali.

Il protocollo di sicurezza nei cantieri per l’emergenza sanitaria da Covid-19 è ancora in aggiornamento, pertanto potrebbe variare in futuro.

Allegato 6:
indicazioni per imprese

Allegato 7:
protocollo per cantieri

Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: