Vuoi usare i trasporti pubblici per raggiungere il Triangolo Lariano? Puoi!

Come molti già sanno (e puntiamo al fatto che inizino ad utilizzarlo stabilmente sempre più persone!), esiste il Portale della sentieristica del Triangolo Lariano, un progetto bilingue promosso da Comunità Montana e Gal del Lario di cui abbiamo già parlato in passato.

Quello che magari è passato inosservato è la presenza delle informazioni riguardanti i trasporti pubblici all’interno del portale: sono infatti presenti i dati riguardanti battelli, bus e treni per organizzare la propria escursione evitando di utilizzare l’auto, migliorando anzitutto la situazione del  traffico, perché riduce la congestione e permette quindi immettere meno sostanze inquinanti nell’aria, oltre ad essere anche meno stressante ed obbligare a fare una maggiore attività motoria, buona come riscaldamento prima dell’escursione.

Ecco la procedura:

procedura-trasporti-pubblici-tl-1

Scorrendo nella lista a sinistra degli elementi attivabili si visualizzano, cliccando sulla cartella “Servizi”, battelli, autobus, stazioni ferroviarie

procedura-trasporti-pubblici-tl-2

Cliccando sulla spunta del servizio di trasporto pubblico viene attivato il livello in mappa

procedura-trasporti-pubblici-tl-3

Cliccando su uno degli elementi in mappa appare il popup contenente le informazioni sulla linea di trasporto pubblico corrispondente, oltre al bottone “Maggiori informazioni”

procedura-trasporti-pubblici-tl-4

Cliccando su “Maggiori informazioni” ci si collega al sito dell’azienda che gestisce il servizio, potendo quindi direttamente prenotare o pianificare il viaggio per l’escursione in programma

La procedura è simile per il mobile ed è già stata trattata nel precedente articolo sulla WebApp del Triangolo Lariano, che potete leggere qui

I punti a favore dell’utilizzo dei trasporti pubblici sono numerosi, ma purtroppo ci si scontra anche con un modello culturale fortemente individualista, orientato da abitudini d’acquisto, ma anche da una parziale sfiducia nei confronti delle reti pubbliche di trasporti, che i fatti mostrano non sempre efficienti e adeguate.

E’ in questa direzione che devono muoversi gli sforzi e gli investimenti degli enti di gestione: una mobilità intelligente, pulita e senza sprechi, che le autorità hanno il compito di sponsorizzare tra i cittadini, con la sensibilizzazione fin dalle scuole e con iniziative promozionali. Questa è la strada che GPSBrianza promuove e sviluppa, anche grazie alle soluzioni come l’auto elettrica che lo staff dello studio utilizza per i propri spostamenti.

Lascia un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: