Lo sviluppo di itinerari storico-culturali

Abbiamo realizzato numerosi progetti effettuati in passato, in collaborazione con lo storico gruppo editoriale de “La Rivista del Trekking“; questa simbiosi ci ha permesso di affinare le nostre analisi del territorio nello sviluppo di itinerari storico-culturali.

Partiamo dall’inquadramento del contesto storico-culturale con l’individuazione degli elementi di interesse presenti sul territorio; raggruppiamo quindi i diversi elementi in base all’ambito storico-artistico (i centri storici, i borghi rurali, musei, monumenti, emergenze architettoniche ed artistiche, ecc.). In una seconda fase studiamo invece la realizzazione di una rete di percorsi che colleghino i punti di interesse analizzati e scelti.

Lo sviluppo di questa tipologia di itinerari è la chiave per migliorare l’appetibilità turistica di un territorio, un fattore sempre più importante per il futuro economico di un’area.

Itinerari storico-culturale

In base alla tipologia di punti di interesse ed alla loro distanza, viene scelto il mezzo di trasporto migliore, che non è detto sia l’auto; vogliamo infatti promuovere anche la mobilità sostenibile attraverso i servizi di trasporto pubblico. Una filosofia usiamo anche attraverso per la nostra stessa modalità di spostamento all’interno del territorio lombardo.

Tutti gli itinerari rilevati e progettati possono poi essere inseriti in una mappa cartacea o multimediale, oppure essere inseriti in un progetto più grande che comprenda anche la realizzazione di un webGIS turistico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: