Itinerari percorribili per trasporti eccezionali

Come da Legge regionale 6/2012 (art. 42 – comma 6 bis), gli Enti proprietari delle strade devono redigere e pubblicare sul proprio sito istituzionale le cartografie o elenchi strade della rete viaria di competenza percorribile dai veicoli eccezionali e dai trasporti in condizione di eccezionalità, nonché dalle macchine operatrici eccezionali e macchine agricole eccezionali.

Per rendere omogenee le informazioni nelle cartografie degli Enti proprietari sono state definite le legende unitarie regionali con riferimento alle seguenti tipologie di trasporti e veicoli eccezionali:

  • A. 33 ton. – Mezzi d’opera e veicoli ad uso speciale di massa complessiva fino a 33 ton.
  • B. 40 ton. – Mezzi d’opera e veicoli ad uso speciale di massa complessiva fino a 40 ton.
  • C. 56 ton. – Mezzi d’opera, macchine operatrici eccezionali, complessi veicolari per il trasporto di macchine operatrici e veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 56 ton.
  • D. 72 ton. – Macchine operatrici eccezionali, complessi veicolari per il trasporto di macchine operatrici e veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 72 ton.
  • E. 108 ton. – Macchine operatrici eccezionali, veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.
  • F. Pali – veicoli per il trasporto dei pali per linee elettriche, telefoniche e di pubblica illuminazione o altro materiale analogo, qualora siano rispettate le condizioni previste all’art. 13 comma 2 lettera B), lettera d) ed il trasporto sia effettuato con le stesse finalità di pubblica utilità.
  • G. Carri – veicoli per il trasporto di carri ferroviari di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.
  • H. Coils – veicoli per il trasporto di coils, laminati grezzi e blocchi di pietra naturale, di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.
  • I. Pre 25 x 75 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 25,00 metri e massa complessiva fino a 75 ton.
  • J. Pre 25 x 108 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 25,00 metri e massa complessiva fino a 108 ton.
  • K. Pre 35 x 108 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 35,00 metri e massa complessiva fino a 108 ton.
  • L. Macchine agricole eccezionali
  • M. Veicoli o trasporti eccezionali “Fuori sagoma” non eccezionali per massa – veicoli o complessi veicolari di altezza 4,30 metri – larghezza 3,00 metri – lunghezza 20 metri – (art. 13 comma 2 lettera A) del Regolamento al C.d.S.)
  • N. Veicoli o trasporti eccezionali “Fuori sagoma” non eccezionali per massa – veicoli o complessi veicolari di altezza 4,30 metri – larghezza 2,55 metri – lunghezza 25 metri – (art. 13 comma 2 lettera A) del Regolamento al C.d.S.)

Nella stesura di ogni cartografia (o elenco strade) l’Ente competente valuta la transitabilità degli itinerari rispetto anche alle sagome degli stessi trasporti/veicoli eccezionali, evidenziando le limitazioni puntuali presenti nelle strade di propria competenza (strettoie, passaggi a livello, ponti, linea elettrica area, ecc..).

E GPSBrianza?

Il team di GPSBrianza si inserisce in questo ambito grazie alla propria esperienza nella creazione di cartografie, dando un valido supporto alle amministrazioni comunali nella stesura della documentazione necessaria ad essere in linea con la L.R. 6/2012. Il tuo Comune deve ancora mettersi in regola? Contattaci!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *