Descrizione del Sentiero da Canzo al Rifugio SEV – TL (n. 18)

Diciottesima pubblicazione delle descrizioni dei sentieri mappati sul territorio del Triangolo Lariano: questa volta viene offerto il sentiero da Canzo al Rifugio SEV, come collegamento tra Canzo e il sentiero da Eupilio a Bellagio che attraversa la parte orientale del Triangolo Lariano, in corrispondenza dei Corni di Canzo; il punto di partenza è la stazione ferroviaria di Canzo-Asso, o in alternativa il parcheggio della Fonte Gajum a Canzo. Tutte le descrizioni del progetto sono già scaricabili gratuitamente assieme alle tracce GPX e ai KMZ per Google Earth anche dal Portale turistico della sentieristica WebEasy GIS

Come arrivare:

In auto: sulla provinciale 41 Vallassina, salite da Erba, costeggiando il Lago del Segrino, raggiungete il paese di Canzo su Via Volta. Arrivati in Piazza Garibaldi con il Monumento ai Caduti, proseguite dritti in senso unico e dopo due rotonde svoltate a destra su Via Laguccio, seguendo le indicazioni Fonte Gajum. Proseguite in salita su Via Alcide De Gasperi, svoltate a sinistra su Via Castello e poi a destra su Via Paradiso.
Allo stop di nuovo a sinistra su Via Sombico, proseguite in salita su Via Monte Rai, poi su Via Gajum fino alla Fonte, trovando parcheggio nei pressi del torrente Ravella.
In treno o in autobus: utilizzate le Ferrovie Nord fino alla stazione capolinea di Canzo-Asso.
A piedi: all’uscita della stazione svoltate a destra ed a pochi metri a sinistra su Via Laguccio, dall’altra parte della strada, seguendo le indicazioni per Fonte Gajum. Seguite le stesse indicazioni fornite per il tragitto in auto.

Descrizione:

Punto panoramico sulla vallata

Punto panoramico sulla vallata

Il tracciato che dal paese di Canzo porta alla cima dei Corni è un percorso escursionistico di agevole percorrenza, molto interessante dal punto di vista geologico e naturalistico. La prima parte si sviluppa lungo il fondovalle del torrente Ravella fino al Rifugio Terz’Alpe attraverso il sentiero geologico intitolato a Giorgio Achermann del Gruppo naturalistico della Brianza, che lo ideò nel 1980; durante tutto il percorso vi sono pannelli didattici che illustrano le straordinarie bellezze geologiche, geomorfologiche e paleontologiche che si trovano nella valle: si possono ammirare le marmitte dei giganti, le cascate pietrificanti e i massi erratici.
La seconda parte, dal Rifugio alla cima dei Corni di Canzo, si sviluppa su mulattiere mediamente impegnative.
Nei pressi del parcheggio troverete la cartellonistica segnavia per le varie escursioni; imboccate il sentiero n. 2 (numerazione di Canzo): un’antica mulattiera il cui fondo è stato realizzato con ciottoli provenienti dal fondo del torrente.

Rifugio Terz'Alpe

Rifugio Terz’Alpe

Procedete sempre dritti fino a trovare, sulla sinistra, il segnavia che indica la deviazione al Rifugio Terz’Alpe-Sentiero geologico. Dovrete abbandonare la strada acciottolata ed addentrarvi nella valle sul sentiero sterrato che, fiancheggiando il torrente, tra enormi massi erratici, piccole cascate e una natura rigogliosa con attraversamenti su ponti in legno, vi condurrà al rifugio.
Da questo punto per proseguire sul tracciato dovrete spostarvi alle spalle del rifugio e imboccare il sentiero n. 1 (numerazione di Canzo) che vi condurrà alle pendici del Corno Occidentale. Il sentiero, dapprima di sassi e poi completamente sterrato, è quasi totalmente in salita con alcuni tratti impegnativi. Alla fine del sentiero giungerete su un grande prato dove è situato un crocefisso; tenendolo alla vostra destra, seguite la traccia in piano verso il bosco. Giunti ad un bivio, svoltando a destra, giungerete al Rifugio SEV (quota m. 1225). Questo luogo, circondato da grandi prati ideali per un sosta ristoratrice e punto di partenza di numerose escursioni, offre al visitatore un’incredibile panorama sul ramo del lago di Lecco e sul territorio circostante. Per chi volesse, si può effettuare un’escursione sulla cima dei Corni di Canzo, imboccando uno dei sentieri indicati dalla cartellonistica: poiché sono presenti tratti in ferrata è consigliato scegliere il tracciato in base alle proprie capacità alpinistico-escursionistiche.

Cliccando sull’immagine sotto è possibile scaricare la versione della descrizione nella lingua desiderata, italiano o inglese

Sentiero da Canzo al Rifugio SEV ITA            Sentiero da Canzo al Rifugio SEV ENG

(clicca sull’immagine per scaricare il file nella lingua desiderata)

Ulteriori informazioni riguardanti l’intero progetto, oltre al sentiero da Canzo al Rifugio SEV, sono presenti qui


Si propone sempre il sondaggio riguardante la mancanza di una numerazione univoca dei sentieri del territorio: sia per un’adeguata organizzazione che per una questione di sicurezza, poiché una persona dispersa non può dare attualmente un’indicazione precisa sulla propria posizione, si rivela necessaria la numerazione dei sentieri?

Dite la vostra...

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GPSBrianza